Io preferirei di no.«Appello contro la criminalizzazione di migranti, rifugiati ed operatori umanitari».

È in corso un nuovo sterminio di massa. Donne, bambini, uomini, intere famiglie costrette a fuggire dalla guerra e dalla fame. Costretti a farlo indebitandosi, subendo violenze e torture nelle carceri libiche, rischiando di annegare, di morire di sete e di ustioni da carburante su barconi fatiscenti. Costretti a questo calvario dai governi dell’Europa che…